Terpeni: cosa sono e che funzione hanno

I terpeni conferiscono alle piante i loro odori e sapori caratteristici. Sono oli aromatici prodotti dalle piante che fanno percepire il gusto ad esempio fruttato o di menta, un aroma di terra o di agrumi oppure un odore stagionato. La cannabis contiente oltre 100 composti terpenici.

Da quali piante sono ottenuti i terpeni?
I terpeni della linea Hempy® sono derivati da diverse fonti naturali. Ci sono oltre 30.000 terpeni in natura e non si trovano in una sola specie di pianta. Ad esempio, l'alfa-pinene è il terpene più diffuso ed è contenuto in migliaia di piante diverse. Il singolo terpene è identico, non importa da quale pianta provenga. Alcuni discutono sull'importanza della fonte dei terpeni ma una volta che le molecole sono isolate, non esiste praticamente alcuna differenza.

Come vengono usati?
I terpeni possono essere utlizzati in purezza come aromatizzante per cibi e bevande aggiungendo fino a 2 gocce per alimento, o diluiti in olio, alcol e glicerina. Per una corretta diluizione, consigliamo di aggiungere da 3 a 5 gocce in 100 ml di Olio di oliva o di cocco o glicerina. Ogni goccia contiene ca. 50 mg di terpene puro. Essendo composti PURI necessitano accortezza nell’essere maneggiati poiché possono rivelarsi irritanti per le mucose e la pelle.

Come vengono diluiti?
I terpeni si mescolano bene con altri estratti vegetali, concentrati ed oli. È possibile diluirli con olio di oliva, olio di cocco, glicerina vegetale, e-liquid per sigarette elettroniche, PG, PEG e altro ancora. I terpeni si omogeneizzano in agitazione e possono essere dissolti facilmente applicando un po' di calore. Non sono idrosolubili e devono essere diluiti con altre sostanze lipofile(grasse) se non si utilizza un agente emulsionante come ad es. l’ agar-agar. Per la maggior parte delle applicazioni, una concentrazione dello 0,5-3% in volume è adeguata, ma può variare a seconda della miscela dei terpeni e degli effetti desiderati. 

L'ultima tendenza ed il futuro di alcune terapie mediche è quello di associare sinergicamente composti di elevata purezza e qualità per produrre più svariati effetti terapeutici.

EFFETTO ENTOURAGE
Il termine "effetto di entourage" è diventato un termine importante per descrivere il rapporto tra terpeni e cannabinoidi, i componenti chiave della cannabis. Si usa si usa per descrivere l’aumento dell’efficacia, con miglioramento dell’effetto terapeutico, derivato combinando i fitocannabinoidi e i terpeni. La maggior parte delle persone ha sentito parlare di cannabinoidi come THC e CBD ma non hanno sentito parlare di terpeni, i composti che creano l'odore e gli effetti specifici di ciascuna varietà. L’azione complementare tra i cannabinoidi e i terpeni contenuti negli estratti naturali di Cannabis può dunque rafforzare l’indice terapeutico dei preparati ed ampliare il campo di utilizzo. I terpeni isolati hanno numerose applicazioni: in miscela o singoli ed opportunamente diluiti, possono essere aggiunti a qualsiasi estratto vegetale, olio o tintura, ottenendo così miscele personalizzate ad effetto energizzante, antinfiammatorio, rilassante, ecc. Terpeni come, il Nerolidolo e il Terpinolene, hanno qualità sedative, l’Alfa Pinene può essere energizzante. I cannabinoidi ed i terpeni hanno ciascuno effetti indipendenti ma insieme, possono avere effetti differenti.